conferenza operativa

La Conferenza operativa dell’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Centrale, riunita oggi in modalità videoconferenza, ha dato l’ok ai quattro pareri di competenza all’ordine del giorno riguardanti : 

1) Piano stralcio di Assetto Idrogeologico dei bacini regionali delle Marche con la proposta di aggiornamento mediante modifica del perimetro (in riduzione) di un’area in dissesto gravitativo (F-19-1800; P3-R4) in comune di Serravalle del Chienti (MC). 

2) Piano stralcio di Assetto Idrogeologico dei bacini regionali del Lazio - proposta di aggiornamento mediante riperimetrazione e riclassificazione delle aree a pericolosità da frana “molto elevata” - A - individuate con i codici HYD1046 e HYD1053 situate nell'area costiera del Comune di Fondi (LT).   

3) Piano di bacino del fiume Tevere con la proposta di aggiornamento e riparametrazione delle fasce di pericolosità del Torrente Renaro e del Rio Tabito nei comuni di Spello e Assisi. 

4) Piano Stralcio Difesa Alluvioni per i bacini idrografici di rilievo regionale dell’Abruzzo e per quello interregionale del fiume Sangro riguardante l’avvio delle procedure di Variante di Piano per  il tratto terminale del fiume Pescara dalla diga di Alanno alla Foce e la modifica della Carta della Pericolosità dello stesso fiume nel comune di Chieti. 

 

Come rilevabile dalla cartografia – illustrate dall’ingegnere Carlo Ferranti, dirigente ABDAC -  la riparametrazione e riclassificazione dell’area costiera del comune di Fondi  per un tratto di tre chilometri, è stata approvata (colore verde) parzialmente.

 PAI Fondi

In riferimento, invece, al fiume Pescara, in seguito all’aggiornamento e affinamento del modello idraulico, si è ritenuto di rivalutare gli effetti delle opere di messa in sicurezza  presso l’insediamento del centro commerciale Megalò e di dare l’ok, a monte, presso l’insediamento della Walter Tosto.

pescara

Si è rinviato a un prossimo incontro con tutte le Regioni del Distretto -  coordinato dalla dirigente ABDAC, Letizia Oddii -  la valutazione sulla modalità di acquisizione delle intese sulle modifiche dei Pai come da nota del ministero dell’Ambiente, oggi Ministero della Transizione Ecologica. 

La Conferenza operativa è stata aperta dal Segretario Generale Erasmo D’Angelis con l’approvazione dei verbali dei precedenti incontri del 19 novembre e del 21 dicembre 2020. 

Il prossimo appuntamento è previsto per il 24 marzo 

Data di ultima modifica: 11/03/2021
Data di pubblicazione: 25/02/2021